I 10 più bei volti della Vergine nell’Arte

 

  • annunciazione
  • La Lippina
  • madonna dei palafrenieri
  • Madonna del Belvedere
  • Madonna del Magnificat
  • Madonna della Seggiola
  • madonna tra battista e san sebastiano
  • polittico del giudizio universale
  • full screen slider
  • vergine orante
annunciazione1 La Lippina2 madonna dei palafrenieri3 Madonna del Belvedere4 Madonna del Magnificat5 Madonna della Seggiola6 madonna tra battista e san sebastiano7 polittico del giudizio universale8 full screen slider9 vergine orante10
image carousel by WOWSlider.com v7.4

La figura della Vergine Maria ha ispirato artisti di tutti i tempi e di tutti i Paesi: le sono state dedicate sculture, affreschi, dipinti, mosaici e altri oggetti devozionali. Ma quali sono i più bei volti con i quali è stata effigiata? Li riportiamo di seguito… E se pensi che ne manchi qualcuno cruciale, non esitare a suggerirlo commentando più in basso!

10. Madonna fra il Battista e S. Sebastiano – Perugino (1493)

perugino - madonna tra il battista e san sebastianoLa Vergine ritratta dal Perugino è una donna che porta su di sé tutte le sofferenze del mondo: si osservi il suo sguardo perso nel vuoto, che da forma ai suoi pensieri. Essa sta probabilmente riflettendo sul tema del martirio: non solo quello futuro di suo figlio, ma anche su quello di San Sebastiano, figura verso il quale muove il capo. Estremamente luminoso, a livello cromatico, l’abbigliamento che l’ammanta: l’abito è turchese e corallo, con un mantello blu scuro; a cingerle i riccioli dorati, un foulard dello stesso colore della gonna.

9. Annunciazione – Leonardo da Vinci (1475 ca.)

annunciazione - leonardoQuello qui rappresentato da Leonardo è il preciso momento dell’Annunciazione, quando Maria è interrotta nella lettura dall’arrivo dell’Angelo e reagisce con sorpresa alla notizia della sua gravidanza di matrice divina. Il pittore decide di effigiarla con i biondi capelli sciolti, coronata da un’areola e vestita con estrema eleganza. Pur nella sorpresa, la donna non appare turbata, ma anzi dimostra grande dignità e compostezza: il “moto dell’animo” è ravvisabile solamente in quella mano sinistra alzata, in un gesto al contempo di meraviglia, di difesa ma anche di accettazione del proprio destino.

8. Polittico del Giudizio Universale – Van der Weyden (1450 ca.)

polittico del giudizio universale - van der weyden

La Vergine è raffigurata da Rogier van der Weyden in uno dei 9 pannelli di questo polittico monumentale. Essa sta guardando verso il Cristo Giudice in atteggiamento di preghiera, con un’espressione mista d’orgoglio e tenerezza. E’ abbigliata secondo la maniera fiamminga,con una veste blu ed un velo bianco a coprirle la fronte ed il collo: ne fuoriesce solo il volto dal roseo incarnato. La figura si staglia su di uno sfondo dorato, da cui emerge con incredibile vigore e monumentalità.

7. Cristo benedicente e Vergine orante – Campin (1424)

vergine orante - campin

Questa magnifica opera è purtroppo poco conosciuta. E’ stata realizzata dal pittore fiammingo Robert Campin, anche conosciuto con lo pseudonimo di Maestro di Flemalle, ed è conservata a Philadelphia. La vergine è rappresentata in atteggiamento orante dinnanzi al Cristo, verso il quale rivolge il volto pieno d’amore. I tratti del volto sono delicati, la bocca incredibilmente realistica, i riccioli biondi ricadono morbidi sulle spalle e sono avvolti da un meraviglioso mantello blu intenso.

6. Vergine Annunciata – Antonello da Messina (1476)

antonello da messina_vergine annunciataLa figura della Vergine è inserita in uno sfondo completamente nero, ed in questo può essere ravvisato un rimando alla pittura fiamminga. Tale sfondo conferisce maggior vigore al soggetto, di contro estremamente luminoso. La donna è ammantata di un velo blu cobalto, e di lei colpisce in particolar modo lo sguardo dolce e magnetico, come anche il gesto sospeso della mano, che sembra quasi fuoriuscire dal quadro: forse vorrebbe parlarci, comunicarci il mistero a Lei riferito dall’Angelo di Dio! Un mistero che alla fine, però, non ci è dato di sapere!

5. Madonna del Magnificat – Botticelli (1481)

MagnificatBotticelli decide di raffigurare la Vergine come Regina del Cielo, incoronata da due Angeli. Ad esaltare la grandiosità del soggetto, sono sia le dimensioni (la donna è rappresentata quasi a grandezza naturale) che il copioso utilizzo di vernice dorata, sia nei dettagli decorativi, quali la corona e il ricamo delle vesti, sia in quelle che sono caratteristiche proprie della Madonna, quali i raggi divini che emana, nonché i riflessi dei capelli, in tal modo intensificati. La corona, in particolar modo, è un raffinato capolavoro di oreficeria, totalmente composta di stelle, a richiamare uno degli appellativi dati alla Vergine, ovvero “Stella del Mattino”.

4. Madonna dei Palafrenieri – Caravaggio (1605)

caravaggio-madonna dei palafrenieriDella bellissima donna che si prestò come modella per questo capolavoro di Caravaggio si conosce nome e cognome, nonché la storia burrascosa: si tratta di Maddalena Antognetti, una cortigiana ben nota a Roma per essere stata amante di molti potenti. L’opera avrebbe dovuto essere esposta presso l’altare maggiore della chiesa di Sant’Anna dei Palafrenieri in Vaticano, ma in concreto vi rimase neanche un mese, in quanto fu rifiutata dai committenti per diverse ragioni: una di esse era legata, per l’appunto, all’identità della modella, nonché all’audace scollatura dipinta nel quadro, che ben poco si confaceva alla donna più pura fra tutte, ovvero alla Vergine.
Una simile rappresentazione è a dir poco rivoluzionaria: la Madonna non viene idealizzata ma, di contro, colpisce proprio per i suoi tratti “popolari”. Interessante la resa cromatica, con l’abito color corallo che accentua il pallore dell’incarnato della donna, come anche quella chiaroscurale, con la luce che le illumina il profilo destro lasciando l’altro nell’ombra.

3. Madonna del Belvedere – Raffaello (1506)

Madonna del BelvedereQuel che colpisce di quest’opera di Raffaello è la serenità idilliaca che sa trasferire: la figura è inserita in un meraviglioso scenario paesaggistico, che ricorda gli sfondi leonardeschi con quell’azzurrato finalizzato a rendere la prospettiva aerea; Essa si rapporta con il figlio e con il S. Giovannino in maniera affettuosa, e l’espressione del suo volto è composta ed aggraziata. Si tratta di una bellezza più che mai idealizzata: la Vergine, per Raffaello, è l’essenza stessa della bellezza e della purezza.

2. Madonna della Seggiola – Raffaello (1514)

madonna della seggiolaIn nessun opera come questa un pittore è riuscito a restituire in maniera tanto potente l’affetto di una madre nei confronti del figlio, suggellandolo mediante un tenero abbraccio. Nonostante lo sguardo della donna sia rivolto al di fuori del quadro, come ad invitarci ad esser parte di quel momento intimo, Essa non si distrae dal privatissimo discorso affettuoso con il suo bambino. Interessanti le scelte cromatiche operate da Raffaello, di modo da concentrare i colori caldi al centro dell’opera e quelli freddi verso l’esterno: così, a coprire le spalle della Vergine è una sciarpa multicolore, mentre avvolto intorno al capo Essa porta un panno rigato color bianco e oro.

1. Madonna con Bambino e due Angeli – Filippo Lippi (1465)

la lippinaFilippo Lippi decide di dare alla Vergine i tratti della donna da lui amata: parlo di Lucrezia Buti, dapprima monaca, quindi amante del frate, infine madre dei suoi figli senza esserne mai la sposa. Il volto della donna, il cui profilo è incorniciato da una linea assolutamente aggraziata, ha un’espressione malinconica: forse sta meditando sul destino del figlio, e tenta di scongiurarlo mediante la preghiera. Interessante, oltre all’espressione del volto, l’elaborata acconciatura con cui il pittore decide di rappresentarla: è costituita da uno chignon raccolto da un velo trasparente e da giri di perle. Questo ritratto ha affascinato molti: ricordiamo in particolare D’Annunzio che, dopo averlo visto, si dichiarerà “il secondo amante di Lucrezia Buti”.

Testi: Claudia Sole

Altri Articoli:

Ti è piaciuto il mio articolo? Condividilo subito con tutti i tuoi amici!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *