L’Uomo con la Macchina da Presa (1929) – Vertov

VOTO: 9 – Credo che questo film sia il primo massimo esempio di “metacinema”: ci viene, infatti, mostrata la giornata di lavoro di un cineoperatore, dal tramonto all’alba. Il cineoperatore in questione è Boris Kaufman, fratello minore del regista: per intenderci, colui che curò la fotografia dei più grandi capolavori di Vigò, da Zero in…

M – Il Mostro di Dusseldorf (1931) – Lang

VOTO: 9 + Un serial killer di bambine si aggira per le strade della città. L’ennesimo omicidio monta una vera e propria “caccia al ladro”: polizia, malviventi, mendicanti vi partecipano, generando un cortocircuito fra giustizia privata e giustizia ordinaria. E’ questo il primo film sonoro di Lang, nonché un vero e proprio capolavoro alle origini…

La prima notte di quiete (1972) – Zurlini

VOTO: 9+ Trama & Recensione Daniele cammina sul molo di Rimini: le mani in tasca, il bavero del cappotto alzato, lo sguardo accigliato. E’ un uomo senza speranza: convive con una donna per disperazione, insegna senza vocazione, esiste per inerzia. Quante morti nella vita di un uomo… Ma non è l’unico ad averle dentro. Quanto…

Metropolis (1927) – Lang

VOTO: 10  Metropolis è una colossale città futuristica. Suo fondatore è il magnate Fredersen, intenzionato con essa a sfidare il regno del cielo con tutte le stelle. Per la realizzazione decise di affidarsi ad una schiera operaia, necessaria anche per il mantenimento di tutto il complesso mediante il costante lavoro a contatto con le macchine.…

Faust (2010) – Sokurov

VOTO: 10 Trama Si parte dall’alto! Da un cielo nuvoloso… Un cielo che nasconde quanto è sopra di lui. In questo, appeso al niente, è uno specchio che fluttua: è come un invito a guardarcisi riflessi. Sì, perchè non si parlerà del cielo, si parlerà dell’uomo, inteso nel suo senso universale; si parlerà di ogni…

Le 10 migliori colonne sonore cinematografiche

Qual è il ruolo della musica nei film? Nonostante il cinema muto sia caratterizzato dall’assenza del parlato, il cinema è sempre stato sonoro dal momento che la musica vi ha assunto tutti i ruoli della comunicazione acustica. Con la nascita del lungometraggio a soggetto, infatti, la sequenza filmica venne accompagnata da piccoli complessi strumentali o…

Aurora (1927) – Murnau

VOTO: 8 e mezzo Una donna di città va a trascorrere le vacanze estive in campagna. Qui seduce un uomo sposato che vorrebbe la seguisse al ritorno in città. L’uomo, soggiogato, si fa convincere a simulare l’annegamento della moglie, così da poter essere finalmente libero. Ma, durante l’attuazione del piano, qualcosa cambia… Primo film americano…

One More Time with Feeling (2016) – Dominik

VOTO: 9   Perché qualcuno deve pur cantare le stelle E qualcuno deve cantare la pioggia E qualcuno deve cantare il sangue E qualcuno deve cantare il dolore E’ difficile parlare di un film come questo. In generale è difficile parlare di un cinema che è vissuto e non è finzione… e per l’appunto è…

La Grande Guerra (1959) – Monicelli

VOTO: 9 Sentinella: Chi va là? Jacovacci: Ma che fai, aho, prima spari e poi dici chi va là? Sentinella: E’ sempre mejo ‘n amico morto che ‘n nemico vivo! Chi siete? Jacovacci: Semo l’anima de li mortacci tua!” Sentinella: E allora passate! Trama 1916: Chiamata alle armi. Il romano Oreste Jacovacci (Alberto Sordi) ed…

Stanley Kubrick: 10 ragioni per cui ha fatto la storia del cinema!

Nessun sogno è mai soltanto un sogno Se mi si chiedesse quali certezze nutro riguardo al cinema, candidamente risponderei: Chaplin, Kubrick e Fellini. Non si tratta di amare o meno i loro film, non è dunque questione di gusti, quanto il saper riconoscere la qualità oggettiva di un capolavoro, generato da un mix di forma e contenuti. E…